martedì 24 ottobre 2017

Noi che amiamo Nicholas Sparks: Le parole che non ti ho detto

Buongiorno e buon martedì, lettori!
Avete passato un buon fine settimana? Spero per voi di sì, io a causa del brutto tempo ho un mal di gola terribile, ma sono riuscita a ricaricarmi per affrontare al meglio la settimana.
Oggi vi propongo un post diverso dal solito, perché è arrivato il mio turno per parlarvi dei libri di Nicholas Sparks, in particolare di Le parole che non ti ho detto



























Sebbene mi sia persa l'incontro a Milano con questo autore (sigh!), ho preso parte, con immenso piacere, all'iniziativa creata da Susy del blog I miei magici mondi che ha coinvolto me e altre colleghe blogger in questo fantastico progetto, ovvero Noi che amiamo Nicholas Sparks.
L'iniziativa è iniziata il 14 ottobre e terminerà il 28 ottobre, ma se vi siete persi qualche tappa non preoccupatevi, in fondo al post troverete il calendario con tutti gli appuntamenti.
Detto ciò, non mi dilungo oltre e vi lascio il mio pensiero, anche se non proprio freschissimo, su Le parole che non ti ho detto.



Autore: Nicholas Sparks
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Romanzo rosa
Formato: Cartaceo
Numero pagine: 335

Trama: Durante una vacanza Theresa, un'affascinante giornalista in carriera, trova su una spiaggia una bottiglia che contiene una lettera: sono le strazianti parole di un uomo, Garrett, che ha perso la donna amata. Un messaggio che turba e commuove Theresa fino a spingerla a cercare chi lo ha scritto. Per una serie di coincidenze, il suo desiderio si avvera: lei e Garrett si incontrano e tra loro sboccia una passione travolgente. Che tuttavia non è al riparo dalle tempeste della vita.


RECENSIONE


Theresa Osborne è una giornalista di Boston in carriera. Ha appena divorziato dal marito e si ritrova a crescere un figlio da sola. Durante una vacanza a Cape Cod, mentre sta facendo jogging, sulla spiaggia trova una bottiglia con all'interno un messaggio. Incuriosita lo legge e scopre che non si tratta di un semplice messaggio, ma di una lettera: a scriverla è un certo Garrett e il destinatario è una donna, Catherine. Le parole sono struggenti, piene di malinconia e sofferenza, e Theresa è determinata a scoprire chi sia il mittente. Grazie al suo lavoro di giornalista, non le sarà difficile rintracciarlo, ma nulla l'aveva preparata a ciò che sarebbe successo. Tra i due scocca una scintilla che fa nascere una passione travolgente, ma la tempesta è sempre in agguato e i due dovranno superarla.

Mi stupisco di non avervi mai parlato dei romanzi di Sparks che ho letto fino ad ora, perciò questa mi sembra un'ottima occasione per rimediare. 
Ho sempre trovato lo stile di questo autore molto coinvolgente, ogni volta che inizio una nuova storia sono sicura di ritrovarmici catapultata dopo le prime pagine, ma sono anche consapevole che capiterà qualcosa di brutto. Purtroppo è così, Sparks riesce a creare storie bellissime, ma con l'elemento tragedia sempre dietro l'angolo. 
La storia di Theresa e Garrett è una storia in cui le coincidenze sono l'elemento chiave: senza di esse nulla sarebbe stato possibile per questi due personaggi, men che meno innamorarsi.
Theresa è, come vi dicevo, una giornalista che lavora per il Chicago Tribune ed è stata lasciata dal marito per un'altra donna; Garrett Blake vive con il padre Doge, lavora in un negozio, si occupa della sua barca a vela Happenstance e, come Theresa, ha dovuto affrontare un grande dolore, forse più profondo di quello della donna.
L'amore tra i due non tarda a nascere, ma non sarà tutto rose e fiori: i ricordi del passato e le difficoltà della vita, come per ciascuno di noi, sono ostacoli che bisogna superare.

Sebbene si tratti, per certi versi, di una storia alquanto fortunata (si veda, per esempio, la serie di coincidenze), ciò le dà un tocco più romantico, rendendola adatta ad una sognatrice come me.
Il libro, come sempre, si legge in un soffio, lo stile è semplice e scorrevole ed è stato inevitabile, per me, non versare qualche lacrima. 
Ovviamente non mi sono fatta mancare la trasposizione cinematografica, datata 1999 e diretta da Luis Mandoki, che ho apprezzato moltissimo, ma che forse ho trovato leggermente meno coinvolgente dal punto di vista emotivo. Se non l'avete ancora vista, ve la consiglio caldamente, meglio se prima avete letto il romanzo.

Voto
★★★★✰



Voi avete letto questo romanzo? Quali sono i vostri romanzi preferiti di Nicholas Sparks?
Io ammetto di doverne recuperare tanti, ma sono fiduciosa e prima o poi ce la farò!
Spero che questa tappa vi sia piaciuta, se avete già letto il romanzo, lasciatemi le vostre impressioni nei commenti, se invece non lo avete ancora fatto, spero di avervi incuriositi e convinti a dargli una possibilità. 

Non dimenticate di continuare a seguire l'iniziativa Noi che amiamo Nicholas Sparks!

12 commenti:

  1. Grazie per aver partecipato al mio progetto Silvia!
    Questo libro è stato uno dei primi che ho letto di Sparks e lo ricordo con grande piacere. Il film da cui è tratto è molto bello e anche se la storia è un pò triste, come spesso quelli di Sparks, è molto bello davvero. Intenso forse è la parola adatta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un vero piacere ❤
      Concordo con te, la storia è un po' triste, ma allo stesso tempo molto bella!

      Elimina
  2. Ciao! Anche io sono sempre felice di partecipare a questi bellissimi progetti :-)
    Per quanto riguarda "Le parole che non ti ho detto", ho visto prima il film e poi ho letto il libro.
    Il film è bello, ma nel romanzo ci sono tanti particolari che rendono la storia particolarmente intensa e toccante.
    Soprattutto, secondo me, viene sviluppato meglio il personaggio di Theresa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ❤
      Il libro mi è piaciuto molto, mentre il film l'ho trovato leggermente meno emozionante, forse a causa della mancanza dei particolari che invece sono presenti nel libro.
      Concordo sul personaggio di Theresa, avrei voluto lo stesso anche per Garrett!

      Elimina
  3. Uno dei miei romanzi preferiti :) Anche la trasposizione cinematoografica mi è sembrata attinente al romanzo, e questo è una delle sue opere che più mi piace :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo romanzo e trasposizione abbastanza fedele (anche se non totalmente) come sempre!

      Elimina
  4. Amo alla follia sia il libro che il film ❤️_❤️ Fa parte dei tre più belli secondo me ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non ho ancora letto un numero sufficiente di romanzi per stabilire quali siano i migliori, ma questo lo trovo molto bello ❤

      Elimina
  5. E' stato bello partecipare a questa iniziativa! Il primo di Sparks che abbia mai letto! Ed ho visto anche il film :) Molto carino e molto carino ciò che hai scritto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, ti ringrazio ❤
      Il mio primo libro di Sparks è stato Ricordati di guardare la luna, di cui ho un bellissimo ricordo, ma anche questo mi è piaciuto molto!

      Elimina
  6. Ciao! Sono Gaia del blog "Le parole segrete" :)
    Purtroppo anche io mi sono persa sempre tutti gli incontri con questo autore ç_ç
    Questo, comunque, è uno dei suoi romanzi che preferisco! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaia ❤
      Io pensavo di riuscire ad andare all'incontro, ma poi non ci sono andata. Spero ci saranno altre occasioni per incontrarlo *-*

      Elimina