lunedì 6 febbraio 2017

Recensione: The Exorcist - Season 1

Buongiorno e buon lunedì, cari lettori!
Avete trascorso un buon weekend? Qui piove da venerdì e ieri pomeriggio, per ripararmi dalla pioggia, sono andata al cinema a vedere Split, di cui vi parlerò presto in una recensione.
Oggi, invece, vi dico la mia su una serie TV andata in onda nel 2016 e che ha un po' deluso le mie aspettative. 


Ideatore: Jeremy Slater
Regia: Rupert Wyatt
Cast: Alfonso Herrera, Ben Daniels, Hannah Kasulka e molti altri...
Genere: Horror
Anno: 2016

Trama: Come pastore progressista, ambizioso e compassionevole di una piccola ma affiatata congregazione nella periferia di Chicago, Padre Tomas Ortega è il nuovo volto della Chiesa. Nel frattempo, dall'altra parte del mondo, Padre Marcus Brennan, un orfano cresciuto dal Vaticano, non potrebbe essere più diverso: implacabile, irritante e completamente consumato dalla sua missione religiosa. Quando Angela Rance, matriarca in una famiglia apparentemente perfetta, comincia a sentire strani rumori in casa e notare comportamenti anomali in sua figlia, temendo una presenza demoniaca si rivolge a Padre Tomas in cerca di aiuto, mettendo involontariamente questo prete giovane e ingenuo in rotta di collisione con Padre Marcus, ed entrambi di fronte a un nemico insormontabile - il vero volto del male.

RECENSIONE


Sebbene questa serie TV non si presentasse come qualcosa di nuovo, ero incuriosita dal trailer e dopo il primo episodio le mie aspettative sono aumentate.

La famiglia Rance vive una vita ordinaria, le sorelle Casey e Katherine sono studentesse e, sebbene il padre sia reduce di una malattia cerebrale a seguito di una caduta, tutti cercano di essere positivi e aiutarlo nella guarigione. Un giorno, però, Angela nota qualcosa di strano in casa, rumori sinistri e una delle figlie che si comporta in modo anomalo. Spaventata, chiede aiuto a padre Tomas che, privo dell'esperienza necessaria per affrontare il male che abita il corpo di Casey, chiede aiuto a Padre Marcus, un noto esorcista che si è trovato ad affrontare casi davvero disperati.

L'inizio di questa stagione sembrava promettente: una famiglia ordinaria che viene stravolta da un'oscura presenza che si impossessa del corpo di una delle figlie, trasformandola in qualcosa di mostruoso. Lo spettatore fa subito la conoscenza della famiglia Rance, di Padre Marcus e di Padre Tomas, un giovane prete ingenuo e senza esperienza in esorcismi. 
Dopo un primo depistaggio - subito si pensa che la presenza maligna sia nel corpo di Katherine -, tutti hanno ben chiaro chi sia la vittima del demone. Casey assume comportamenti sempre più strani, fino ad arrivare all'apice della possessione, che solo con l'aiuto di Padre Marcus riusciranno a fronteggiare. Ebbene, dopo i primi episodi interessanti e coinvolgenti, è calata la calma piatta. 
Episodi in cui praticamente non succede nulla, in cui i due preti cercano di scacciare il demone e la famiglia è sempre con il cuore in gola, con qualche flashback e retroscena delle vite di due personaggi non poi così santi, ma nulla di più. 
Vi è un colpo di scena circa a metà stagione, che a me è parso piuttosto prevedibile. Un passato oscuro, false identità e si scopre che Casey non è l'unica vittima di questo demone. Da qui in poi la seconda vittima inizierà a lottare sia per Casey, sia per se stessa, decisa a scacciare quella presenza di cui ha già fatto la conoscenza diversi anni prima.
Per quanto riguarda i personaggi, la famiglia Rance non mi è sembrata nulla di che, mentre ho trovato molto interessante Padre Marcus e il suo passato e ho assistito alle debolezze di Padre Tomas.
Come vi dicevo in questo appuntamento di Bookish Talk, purtroppo ho trovato anche qui un uomo in giacca e cravatta come rappresentazione del male, cosa che ormai noto in molte serie TV e che risulta un po' ripetitiva.
Anche il finale non mi ha entusiasmato, tutto - o quasi - torna alla normalità, sembra che vittoria sia stata fatta e la pace nella famiglia Rance sia tornata, ma dato che ci sarà una seconda stagione, presumo che la cosa andrà avanti ancora per un po'. 
Sinceramente, non so se continuerò a seguire The Exorcist, per me non ha più nulla da dire e considero la storia chiusa con la prima stagione. Forse mi toglierò lo sfizio e guarderò il primo episodio della nuova stagione - quando uscirà -, giusto per sapere se confermare o meno le mie ipotesi. 

Voto
★★★✰✰

2 commenti:

  1. Non amo molto questo genere ma mia sorella lo adora quindi mi sa che mi toccherà vederlo, grazie per avermi dato informazioni utili a riguardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco, in ogni caso ci sono certe scene un po' cruente - lo dico nel caso fossi un po' impressionabile -, ma la storia di per sé non mi è sembrata nulla di eccezionale!

      Elimina