martedì 24 gennaio 2017

The Throwback Link Party

Buon pomeriggio, lettori!
Come state? Siete sopravvissuti al lunedì? Io ho iniziato la settimana alla grande, concludendo Il club Dumas - di cui vi parlerò nella recensione di venerdì - e iniziando una nuova lettura. Il post che vi propongo oggi è un po' diverso dal solito, infatti si tratta di un Link Party, ideato dalla fantastica Jen di BTS Of My Soul, che ci permetterà di fare un salto indietro nel tempo. La protagonista di oggi non sarà un'autrice né un libro, bensì la sottoscritta, pronta a mettersi in ridicolo solo per voi!


Dove e quando sei nata?
Sono nata a Reggio Emilia il 5 agosto 1997, lo stesso giorno in cui, nel 1919, nacque la figlia di Agatha Christie, Rosalind. Tra sette mesi compirò vent'anni, il tempo vola!

Qual è il ricordo più imbarazzante della tua infanzia?
Il ricordo più imbarazzante che mi viene in mente è la volta in cui, a casa di una mia amica, si è rotto il piede della sedia su cui ero seduta e sono caduta. Io e la mia amica abbiamo riso tantissimo e per fortuna non mi ero fatta male. Negli anni a seguire le figure imbarazzanti non hanno fatto che aumentare, ma quella è un'altra storia!

Qual era il tuo gioco preferito?
Potrei dire le Barbie, ma sarebbe riduttivo, perché mi piacevano molto anche i giochi da tavolo.
Da bambina passavo le estati a giocare a Forza Quattro, a dama - ho imparato solo quello, gli scacchi per me sono arabo - e a Uno. 

Canzone e cartone animato preferiti della tua infanzia?
La mia canzone preferita, e qui tenetevi pronti ad un vero e proprio throwback, era Ciao Ciao di Petula Clark. Avete visto com'ero vintage già da bambina? La colpa è di mia madre, che in macchina mi faceva ascoltare le sue cassette di quando era giovane e, grazie a lei, conosco molte canzoni che i miei coetanei ignorano. Il mio cartone animato preferito, invece, era Hamtaro, ma anche Heidi  e Anna dai capelli rossi mi piacevano un sacco.

C'è qualche oggetto speciale di quando eri piccola/o e che hai ancora?
Ho ancora i peluches che mi regalavano i miei genitori e i miei parenti, gli unici a cui sono molto affezionata. In particolare uno, un teddy bear regalatomi da mio padre che da piccola mi sembrava gigante, lo portavo con me dappertutto, ci dormivo anche insieme.

Qual è il costume di carnevale più imbarazzante che hai indossato?
Non ricordo di aver mai indossato costumi imbarazzanti per carnevale, ma quello che ho messo più spesso è quello di Sailor Moon, che mi sono trascinata dall'asilo fino alla seconda elementare.


Le domande sono finite, non ho inserito fotografie di quando ero piccola perché dovrei cercarle e non so se ci tenete a vedermi da piccola, imbronciata e con le lacrime agli occhi - ero terrorizzata dal fotografo e dalla macchina fotografica in generale. 
Vi invito a partecipare a questo fantastico Link Party organizzato da Jen, spero vi sia piaciuto questo salto nel passato e sulle note di Ciao Ciao vi saluto!

18 commenti:

  1. Che carina :) grazie per aver partecipato! È bellissimo fare un salto nel passato, ma è ancora più bello quando scopri qualcosa delle persone che hai conosciuto già grandi.
    Oh, mio Dio... hai nominato le Barbie. xD hahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un piacere, mi sono divertita moltissimo a rispondere alle domande!
      Hai proprio ragione, è bello conoscersi attraverso i ricordi d'infanzia e sì, ho nominato le tue tanto odiate Barbie! xD

      Elimina
  2. Che tag particolare, in questo modo ti conosciamo meglio.
    Anch'io giocavo spesso a Uno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy, sono felice che ti piaccia! ❤
      E' un modo alternativo per conoscersi, attraverso i ricordi d'infanzia si portano alla luce tante cose - a volte anche imbarazzanti xD

      Elimina
  3. <3 oddio le Barbie!!! Quanto ci ho giocato!!!! Io guardavo anche i puffi e tom e jerry!!!! Che nostalgia :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo creato addirittura un appartamento con i mobili che avevo!
      Tom e Jerry e i Puffi li ho guardati tanto anche io, mi tenevano compagnia il sabato :')

      Elimina
    2. Siiii anche io!!! Poi avevo la casa della barbie con l'ascensore, il camper e anche il cavallo!! Cavolo che bimba viziata che ero hahahahahaha ps. I miei hanno ancora tutto :-)

      Elimina
    3. Era troppo bello *-*
      Avevo anche una marea di vestiti da abbinare per ogni occasione!
      Penso di non aver conservato nulla, ormai sono un po' grandicella e ho lasciato spazio ai libri ❤

      Elimina
    4. Io ho lasciato tutto a casa dei miei ma penso che i puoi nostalgici siano loro :-) spero di avere una bambina in futuro per lasciarle tutto :-)

      Elimina
    5. Sarebbe una gran fortuna per lei, ricostruirebbe tutto e tu torneresti un po' bambina :)

      Elimina
  4. Che bel tag! Io ero già un po' grandina quando passavano Hamtaro, ma ricordo con orrore le ore passate con la sorellina di una mia amica che mi obbligava ad imparare a memoria tutti i nomi di quei criceti. E indovina cosa succedeva se ne sbagliavo uno? Si ricominciava tutto da capo! T_T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera Duille, che cosa terribile!
      Io adoravo Hamtaro, avevo collezionato tutti i cricetini e avevo addirittura la tana *-* Per non parlare dei primi anni delle elementari, in cui avevo comprato lo zaino e gli accessori di Hamtaro ❤

      Elimina
    2. Chissà com'eri carina con il tuo zainetto e gli accessori coordinati! Io ero una fan sfegatata di Sailor Moon invece, ovviamente! Negli anni '90 spopolava! ^_^

      Elimina
    3. Ero proprio innamorata di quel criceto *-*
      Io ero un po' in ritardo per Sailor Moon, ma ogni carnevale mi potevi vedere con il costume e lo scettro!

      Elimina
  5. Heidi e Hanna dai capelli rossi..cartoni animati intramontabili!!!

    RispondiElimina