mercoledì 16 novembre 2016

Book VS Film: La ragazza del treno

Buongiorno e buon mercoledì a tutti!
Il sole splende e io, spinta dalla curiosità, per colazione ho provato a fare il porridge. Non è venuto malaccio, ma penso di dover ancora trovare la giusta ricetta per me. Voi lo mangiate? Avete qualche ricetta da suggerirmi? 
Ad ogni modo, usciamo dalla cucina ed entriamo in salotto, perché oggi vi voglio proporre un nuovo appuntamento con la rubrica Book VS Film e il libro di cui vi sto per parlare è La ragazza del treno di Paula Hawkins, la cui trasposizione cinematografica è uscita nelle sale italiane il 3 novembre. Se vi siete persi la recensione del romanzo, vi consiglio di dare un'occhiata prima di continuare la lettura di questo post.

ATTENZIONE: Posso essere presenti spoiler in Libro e film: differenze, perciò è vostra libera scelta se continuare o meno la lettura.

BOOK VS FILM: LA RAGAZZA DEL TRENO


La ragazza del treno racconta la storia di Rachel, una donna che vive nella periferia di Londra e che ogni giorno prende il treno per recarsi al lavoro. La sua vita è un disastro: il marito la tradiva, dopo il divorzio si è trasferita da un'amica che le ha gentilmente offerto una stanza e poco a poco si è avvicinata sempre di più all'alcol. Ogni giorno prende lo stesso treno, alla stessa ora, e osserva fuori dal finestrino una coppia che vive vicino alla sua vecchia casa. Nella sua mente quei due ragazzi hanno nomi, passioni e carriere. Sono Jess e Jason e la loro vita è perfetta, almeno secondo Rachel.
Ma un giorno accade qualcosa di strano, Rachel vede dal finestrino qualcosa che non doveva vedere.
Pochi giorni dopo, su tutti i giornali e notiziari, appare una notizia sconvolgente: Megan Hipwell è scomparsa. Rachel non sa chi sia quella donna, ma appena vede la foto tutto le è chiaro: la donna scomparsa è Jess, la sua Jess e deve assolutamente ritrovarla. 

COVER

La copertina del film è stata cambiata, com'è giusto che sia, e ritrae Rachel, la protagonista, che guarda fuori dal finestrino. Si può notare ciò che sta osservando, ovvero una casa. Se si tratta di quella di Megan o di quella dove ora vive il suo ex marito con la sua nuova compagna, non lo sappiamo. I dettagli non mancano, a differenza della copertina del libro che ritrae solamente il passaggio di un treno. Sicuramente sono entrambe d'effetto e mi piaccio molto, non le cambierei.


LIBRO E FILM: DIFFERENZE

Sono andata a vedere il film al cinema appena uscito. Avevo letto che sarebbe stato abbastanza fedele al libro, ma la pellicola di Tate Taylor della durata di 112 minuti avrà soddisfatto le mie aspettative?
Come vi avevo anticipato nell'appuntamento con la rubrica Prepariamoci al Film, ci sono stati dei piccoli cambiamenti che ho avuto modo di conoscere prima di entrare in sala. Tra questi vi sono la location e alcuni particolari mancanti, che vedremo più avanti. La storia si svolge a New York e non a Londra, come invece è narrato nel libro. Una scelta di cui non ho approfondito le motivazioni, ma devo dire che il risultato finale non è affatto male - naturalmente sono stati cambiati anche i nomi delle città vicine.
Per quanto riguarda gli attori, anche questi li avevamo conosciuti nel Prepariamoci al Film e avevo già familiarizzato con alcuni di loro. E sì, Rebecca Ferguson, l'attrice che interpreta Anna, ha i capelli biondi, com'è giusto che sia! Sono tutti abbastanza fedeli a come li avevo immaginati, per non parlare delle location e di certe scene che sembravano proprio uscite dal libro ed erano esattamente come le avevo immaginate durante la lettura.
Ma veniamo alle parti mancanti, ai tagli e ai piccoli dettagli. Prima di tutto, a differenza del libro, nel film non è presente il fattore rimpianto. Se avete letto il romanzo, sapete quanto Rachel sia ancora segretamente innamorata di Tom, quanto abbia bisogno di lui per rimanere in piedi. Bene, tutto questo nel film non c'è e penso sia un po' uno sbaglio, perché credo che chi non ha letto il libro possa trovare certe scene e certe scelte un po' superficiali. 
Di scene tagliate non ce ne sono tante: non è presente la scena di Rachel e Tom in macchina, quando lei pensa che tra loro due ci sia ancora qualcosa; non è presente la scena di Rachel e Scott che vanno a letto insieme e penso sia stato meglio così. Nella prima parte del film ci sono diverse scene di sesso, forse alcune eccessive - vedi quelle di Scott e Megan -, perciò non mi è affatto dispiaciuto perdermi la nottata tra Rachel e Scott. 


CONSIDERAZIONI FINALI

Terminata la visione, ero soddisfatta di come i produttori avessero sviluppato la storia, che si è rivelata più fedele al libro del previsto. Mi è piaciuto, ma non tanto quanto speravo e forse - non pensavo di dirlo, ma è così - per colpa del romanzo. Essendo così fedele, sapendo già come andava a finire, mi è sembrato di ripercorrere tutta la storia solamente sul grande schermo. Perciò, se ancora non avete letto il libro ma siete curiosi di vedere il film, andatelo a vedere, perché forse ne rimarrete più affascinati di me.


La ragazza del treno, thriller che mi è piaciuto ma che speravo mi entusiasmasse di più, non è all'altezza del romanzo, che ho divorato in pochissimo tempo e adorato.
Cosa vi consiglio, dunque? Secondo me dovreste dare una possibilità ad entrambi, in modo da farvi la vostra idea e poi decidere quale dei due preferite. 
Questo appuntamento con la rubrica Book VS Film termina qui, fatemi come sempre sapere cosa ne pensate, quali sono le vostre impressioni e le vostre opinioni in merito. Se siete interessati ad una recensione completa del film, fatemelo sapere in un commentino qui sotto!

Nessun commento:

Posta un commento