sabato 15 ottobre 2016

Share Your Blog: A Girl Of Winterfell

Buongiorno e buon fine settimana a tutti!
Come state? Avete programmi per il weekend?
Oggi è tempo di un nuovo appuntamento con le interviste di Share Your Blog, l'iniziativa volta a far crescere e conoscere i blog più piccolini.
L'ospite di oggi è una blogger che molti di voi probabilmente conosceranno già, ma che si presenta con il suo secondo blog, in cui tratta diversi argomenti.


Accogliamo quindi Giusy, che ci parlerà un po' di sé e del suo secondo blog, A Girl Of Winterfell. A te la parola!

Ciao a tutti, ringrazio Silvia per avermi dedicato un piccolo spazio nel suo blog. Mi chiamo Giusy e da tre anni e mezzo gestisco Divoratori di libri, da qualche mese invece A girl of Winterfell
Mi piace molto leggere, ma anche fare maratone di serie TV e guardare film - anche se soltanto di recente sto trovando veramente del tempo per guardarne molti. A volte sono un maschiaccio, ma quando esco non rinuncio al makeup. Mi piace il cioccolato e mi piace pure farci dolci supercalorici. Nel tempo libero studio anche. Frequento un corso di Design Grafico all'accademia di Belle Arti e (credo) che da grande vorrei diventare una web designer.

1. Molti ti conoscono già grazie al tuo blog Divoratori di Libri, interamente dedicato al mondo letterario. Cosa ti ha spinto a creare A girl of Winterfell?

Come accennato nella presentazione, sono una ragazza dalle mille passioni. Oltre ai libri, mi piace dedicare il mio tempo ad altri hobby, ma soprattutto mi piace parlarne. Divoratori di libri è un blog letterario. E' nato come tale e tale resterà, perché non mi piace andare fuori argomento, non credo sarebbe giusto per quei lettori che mi hanno sempre seguito per leggere i miei commenti sui libri letti. Sarebbe un po' come tradirli e perdere la loro fiducia. Per questo è nato A girl of Winterfell che oltre ad essere un blog di lifestyle è anche una sorta di diario personale. 

2. Come ti trovi a gestire due blog? Quali sono i lati positivi e quali i negativi?

Non nego che in certi momenti è davvero complesso, ma allo stesso tempo è un ottimo toccasana. Quando ho bisogno di una pausa da Divoratori di libri perché mi sento sommersa dai vari libri da leggere, dalle richieste degli autori e delle case editrici, mi rifugio da A girl of Winterfell e viceversa. Credo che cambiare argomento faccia bene, altrimenti si rischia di stancarsi. Uno dei lati negativi invece è che a volte non posso dedicare ad entrambi lo stesso tempo e quindi finisco per trascurare l'uno o l'altro. 

3. Per A girl of Winterfell hai utilizzato la piattaforma Wordpress: come mai questa scelta? Come ti trovi nella community?

Se me lo avessi chiesto il giorno in cui lo aprii ti avrei detto perché ero stanca di Blogger. In quel periodo avevo bisogno di cambiare aria, per questo ho scelto Wordpress. Ma se dovessi trovare un motivo adesso, direi che volevo qualcosa di professionale. Su Wordpress devo ammettere che mi trovo molto bene. Dato i pareri negativi che avevo letto, mi aspettavo il peggio del peggio, invece è una piattaforma di tutto rispetto e per certi versi la preferisco anche a Blogger. Il fatto di avere già dei bei template pronti per l'uso è sicuramente uno degli aspetti positivi, ma direi anche perché è una piattaforma molto intuitiva. 

4. Quale tipo di post adori scrivere?

Mi piace parlare di film e non l'avrei mai detto. Fino ad un anno fa non sapevo scrivere di film, mi trovavo sempre in difficoltà, invece adesso mi meraviglio della semplicità con la quale mi vengono fuori le parole. Un po' come accade con le prime recensioni dei libri (almeno a me): all'inizio fai fatica, ma dopo mesi di pratica migliori. 
Adoro scrivere anche i post delle rubriche, in particolare quella sulle ultime visioni, sui prodotti preferiti del mese e sulla playlist del periodo. Mi piacciono anche i post chiacchiericci. Solitamente sono una persona di poche parole, che tiene tutto dentro, quindi avere un blog mi aiuta a sfogarmi. 

5. Parliamo di serie TV: ne sei sempre stata appassionata o è una passione nata di recente?

Entrambe! Sembra un paradosso, lo so, ma da piccola non sapevo di essere una TV series addicted! Mi piacevano i telefilm che mandavano in onda il pomeriggio, ma non le seguivo costantemente. Tra un appuntamento e l'altro capitava sempre di perdermi un paio di puntate, ma allora ben poco mi importava. Crescendo ho messo da parte questa mia passione, un po' perché i telefilm proposti erano sempre gli stessi, un po' perché mi scocciava perdermi puntate. Poi, al terzo anno di liceo, la mia amica mi fece scoprire Teen Wolf. Da allora sono sempre alla ricerca di serie TV appassionanti!

6. Quali serie TV ti hanno conquistata e ti senti di consigliare?

Come ho citato sopra, Teen Wolf  perché ho un legame speciale con questa serie e perché è una teen serie molto bella per il suo genere; Game of Thrones, naturalmente, dalla quale ho tratto il nome del mio blog, che è una serie TV che non mi aspettavo mi piacesse così tanto; e infine Mr. Robot, anche questa una serie fuori dalla mia comfort-zone che non mi aspettavo che mi conquistasse. 


7. Serie TV, film, musica e make up: come ti trovi a gestire questi argomenti tutti insieme?

Niente male, anche se spesso la lista di serie, film, musica e prodotti da recensire/parlare è molto lunga. Ecco, da questo punto di vista è complicato, perché se non ci si riesce a gestire bene, si rischia di accumulare troppo roba e di dover trascurare qualcosa.

8. Con quale criterio scegli di pubblicare prima un post e poi un altro?

In generale cerco di alternare gli argomenti, ma spesso pubblico quello che ho già pronto/programmato.

9. Quanto è importante per te il commento dei lettori al tuo blog?

Molto, perché avere un blog significa anche confrontarsi, e se nessuno vuole farlo, è difficile continuare a scrivere. 

10. Secondo te quale sarà il punto di forza del tuo blog? In cosa vuoi differenziarlo dagli altri?

La varietà degli argomenti. In un blog che tratta di molti temi, prima o poi trovi qualcosa che ti interessi particolarmente. E poi il fatto che io sia una principiante. In questo modo chiunque potrebbe rispecchiarsi con me.


Qui termina l'intervista con la dolcissima Giusy, che seguo sempre con molto piacere e vi invito a scoprire il suo secondo blog, davvero vario e interessante, come sempre cliccando sul bannerino in alto.
Non mi resta che lasciarvi curiosare nel suo angolino e darvi appuntamento a martedì con una nuova intervista!

APPUNTAMENTI PRECEDENTI


2 commenti: