giovedì 13 ottobre 2016

Segnalazione librosa: Là dove finisce il mare e comincia l'orizzonte

Buongiorno, cari lettori!
La settimana sta volando e sono davvero piena di impegni, ma non temete, qui sul blog si svolgerà tutto regolarmente. In questa giornata fredda e grigia vi presento un nuovo libro per la rubrica Segnalazioni librose: si tratta di Là dove finisce il mare e comincia l'orizzonte di Erika Stellitano, che spero stuzzichi la vostra curiosità. Scopriamolo subito!

Autore: Erika Stellitano
Casa editrice: Autopubblicato
Genere: Narrativa
Formato: Cartaceo
Numero pagine: 184
Prezzo: 16.00 €  (di copertina)
             12.00 € (sul sito ilmiolibro.it)


Trama: Amore, viaggio, introspezione, incomunicabilità, essere, apparire, ego ed alter ego, illusione e disillusione, maschere.
La storia è incentrata su un viaggio interiore che intraprende il protagonista maschile del romanzo, Daniel, costretto a superare vari step esistenziali che lo avevano allontanato dalla sua città, dai suoi affetti, ma soprattutto da un sentimento che, nel corso nelle pagine, riemergerà prepotente dall'oblio nel quale era stato confinato.
Decisivo nella trama, è l'incontro del protagonista con il soggetto/oggetto del suo desiderio, Claudia, la donna che, nel corso di questo viaggio emozionale ed introspettivo, capirà di aver sempre amato.
Iniziano così a prendere corpo le sensazioni e le emozioni dei personaggi, diventando esse stesse le vere protagoniste della scena, in un gioco di ruoli che assume sembianze quasi cinematografiche. I dialoghi, infatti, sono per lo più monologhi dei protagonisti che sviscerano il loro sentire, tra amore, disincanto, illusione, incomprensione, rabbia, paura, odio, rimpianti, speranze, rimorsi. Si dipana, così, la trama di un romanzo dove a parlare non sono solo i protagonisti, ma anche il loro vissuto, le loro molteplici personalità, i loro sentimenti e le loro emozioni, tra ciò che è il loro essere e ciò che è il loro apparire, tra scene e colpi di scena.


Acquista il libro orailmiolibro.itPagina Facebook


Nessun commento:

Posta un commento