lunedì 24 ottobre 2016

Recensione: La biblioteca delle anime

Buongiorno e buon lunedì a tutti, lettori!
Come state? Avete passato un buon weekend? Io sto di nuovo male, l'influenza sembra tornata e non posso far altro che stare al caldo e sperare che passi in fretta.
Ieri ho iniziato una nuova lettura, come potete notare dall'immagine nella colonna di destra, e per ora mi sta piacendo. Ma oggi devo assolutamente parlarvi del tanto atteso terzo ed ultimo volume della trilogia di Miss Peregrine e i bambini speciali di Ransom Riggs. Se ve la siete persi o volete rinfrescarvi la memoria, date un'occhiata alla recensione del primo e del secondo volume.

Autore: Ransom Riggs
Casa editrice: Rizzoli
Genere: Fantasy
Formato: Cartaceo
Numero pagine: 492

Trama: L'avventura cominciata con Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali, e proseguita con Hollow City, trova, in questo terzo libro, un finale eccitante, pieno di suspense. Jacob, il protagonista sedicenne, che ha appena scoperto di essere dotato di un nuovo, straordinario potere, intraprende un rocambolesco viaggio per andare a salvare i suoi amici Speciali tenuti prigionieri in una fortezza apparentemente inespugnabile. Con lui ci sono l'adorata Emma Bloom, la ragazza capace di creare il fuoco con la punta delle dita, e Addison MacHenry, il cane dotato del fiuto giusto per seguire la traccia lasciata dagli Speciali rapiti. Insieme, i tre si lasciano alle spalle la Londra moderna per infilarsi nei vicoli labirintici di Devil's Acre, i bassifondi più abietti dell'Inghilterra vittoriana: infatti, sarà proprio qui che il destino dei ragazzi Speciali di ogni luogo ed epoca dovrà essere deciso una volta per tutte. 


RECENSIONE


L'avventura di Jacob, Emma e Addison riparte da dove li avevamo lasciati. I tre sono costretti a scappare dai Vacui nella metropolitana della moderna Londra, per poi essere catapultati nell'epoca vittoriana, sempre in Inghilterra, ma in un posto fatiscente chiamato Devil's Acre.
Essi fanno la conoscenza di Sharon, un uomo misterioso che di mestiere fa il barcaiolo, offrendo viaggi di andata e ritorno sulla sua barca. Una volta arrivati sulle sponde di Devil's Acre, si rendono conto che la strada da percorrere sarà tutt'altro che semplice: decine di vicoli in cui perdersi facilmente, ma fortunatamente il loro accompagnatore è un esperto della zona. Ciò che scopriranno man mano che si addentrano è sconvolgente, ma la battaglia per salvare i loro amici Speciali e le ymbryne è solo all'inizio.

La biblioteca delle anime è senza dubbio un libro intenso, ricco di avventura e di emozioni. Jacob si rivela ancora una volta un ragazzo coraggioso e attento, diffidando sempre di chi ha davanti, perché chiunque potrebbe incastrarli. Pian piano riesce a prendere confidenza con il suo potere, la capacità di vedere gli spiriti Vacui, fino ad arrivare a dominarlo in piena sicurezza.
Ma è proprio lui, con il suo potere, che Caul sta cercando. E' il tassello mancante per poter finalmente accedere alla Biblioteca delle anime e utilizzarla a proprio piacimento. 
In questo terzo volume conosciamo nuovi personaggi e ne rincontriamo di vecchi. Sharon è primo di essi, un uomo misterioso e da cui diffidare, ma che si rivelerà molto disponibile ad aiutare i tre amici.
Poi vi sono i due fratelli di Miss Peregrine, Caul e Bentham: il primo è un cattivo a tutti gli effetti, approfittatore e con manie di controllo e dominio sul prossimo; Bentham è una doppia faccia, insicuro e facilmente manipolabile.
Per quanto riguarda le ambientazioni, vi è un salto temporale dalla Londra moderna all'Inghilterra vittoriana, che occupa la maggio parte del libro e che è anche quella che ho amato di più.
Le vicende si susseguono in modo rapito e tenendo il lettore sempre in tensione, le fotografie anche in questo caso aiutano molto a capire l'aspetto delle cose descritte. 
La narrazione scorre veloce, con un ritmo incalzante che impedisce di togliere gli occhi dalle pagine. Pur essendo più lungo rispetto agli altri due, questo ultimo volume si legge tutto d'un fiato, grazie alla capacità di Riggs di descrivere e raccontare le vicende senza dilungarsi in descrizioni futili e senza punti morti. 
Il finale, del tutto inaspettato, l'ho trovato coerente con il resto della storia. Non vi svelo altro, dico semplicemente che le sensazioni provate da Jacob le ho vissute come in prima persona - sempre grazie alla bravura dell'autore - e che non mi aspettavo una conclusione di questo tipo, ma mi è piaciuta moltissimo. 

Se ancora non avete letto questa trilogia, vi consiglio di recuperarla il prima possibile, anche perché a dicembre uscirà la trasposizione cinematografica nelle sale e voi non sarete di quelli che si arrendono e dicono "Mi guardo il film", vero? Vi assicuro che la storia di Jacob e dei bambini speciali vi conquisterà e la divorerete in pochissimo tempo! 

Voto
★★★★★

6 commenti:

  1. Ciao Silvia! Che bella recensione, la serie voglio assolutamente recuperarla con i regali di Natale, spero Babbo Natale sia buono xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio caldamente questa trilogia, io me ne sono innamorata e spero piaccia tanto anche a te! ❤

      Elimina
  2. Ciao Silvia.
    Io ho letto il primo che devo trovare il tempo di recensire nel blog, e ora mi sono lanciata sul secondo. Quanto prima mi butterò sul terzo che come dici tu va letto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente da leggere, credo sia quello che più di tutti mi ha coinvolta e conquistata! ❤

      Elimina
  3. Ho i primi due da qualche anno mi sa, li avevo scovati a due euro l'uno e non ho resistito ma se il terzo ti è piaciuto così tanto penso che mi ci fionderò presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti invidio moltissimo per averli trovati ad un prezzo così stracciato >.<
      Io ho trovato il primo a metà prezzo, ma gli altri due li ho comprati a prezzo pieno. Ad ogni modo, mi sono piaciuti tutti moltissimo, ma forse quest'ultimo leggermente di più! Non posso far altro che consigliarti questa trilogia, fammi poi sapere cosa ne pensi, se ti va ❤

      Elimina