venerdì 21 ottobre 2016

Curiosity Time: 10 curiosità su The Walking Dead

Buongiorno e buon venerdì a tutti!
Come procedono le vostre letture? Io posso ritenermi soddisfatta, ho appena terminato il libro che avevo in lettura e non vedo l'ora di parlarvene in una nuova recensione, in arrivo lunedì.
Come da programma, il 21 di ogni mese vi propongo un appuntamento con la rubrica Curiosity Time e per il mese di Ottobre, che adoro e che ospita la festività più creepy dell'anno, ho pensato di proporvi qualcosa a tema. Quest'oggi parleremo di zombie, o meglio, di una serie che adoro e seguo sempre con entusiasmo e che è incentrata su un'apocalisse zombie. The Walking Dead, che tra le altre cose riprenderà con la settima stagione lunedì 24 ottobre, non parla solo di creature morte e risvegliate sotto forma di mangiatrici di persone viventi, ma anche di collaborazione, sopravvivenza e ricostruzione del mondo, per quanto possibile. Non mancano personaggi pieni di orgoglio e presunzione pronti a conquistare il mondo, come il Governatore e, fresco fresco di stagione, Negan, e man mano che si va avanti, le cose si complicano e si fanno più interessanti.
Direi che ora è meglio che io mi fermi, perché potrei parlare di TWD per anni senza stancarmi. Se ancora non la conoscete, vi consiglio di darle una chance, specialmente se rientra tra i vostri gusti.
Per chi fosse incuriosito, ma non abbastanza coraggioso per vederla in TV, vi ricordo che esistono anche i fumetti, forse più adatti ai deboli di stomaco.

Ma ora passiamo alle 10 curiosità che ho trovato girovagando su internet e che mi sembrano più interessanti.


1. I fratelli Dixon sono stati creati apposta per la serie TV.
Leggendo i fumetti, già dalle prime pagine mi ero accorta che mancavano questi due fratelli, Merle e Daryl Dixon - quest'ultimo è uno dei miei preferiti, perché lo sappiate.
Essi sono stati creati per il piccolo schermo da Frank Darabont e il modo in cui sono nati è davvero curioso: Norman Reedus, che interpreta Daryl, era inizialmente stato chiamato per fare il provino per la parte di Merle, già promessa a Michael Rooker. Darabont e i suoi collaboratori rimasero così colpiti dalla sua interpretazione che crearono un ruolo apposta per Reedus, che è diventato uno dei personaggi più amati dai fans.

2. L'aspetto degli zombie peggiora ad ogni stagione, ma non sono i soli.
Forse non risulta così evidente, ma l'ho notato. Ad ogni stagione gli zombie si decompongono sempre di più, risultando più disgustosi e questo grazie ai fantastici truccatori. Non sarà una piacevole notizia per i deboli di stomaco, ma credo che tutto ciò renda la serie più reale. Ma ad essere sinceri, non sono i soli a decomporsi con il passare del tempo: anche il logo presente nella sigla peggiora ad ogni stagione.

3. Lo stuntman di Carl Grimes è una donna.
Ebbene sì, anche io ero sorpresa quando l'ho scoperto, ma è la verità: l'attore che interpreta Carl Grimes, figlio di Rick Grimes, è un adolescente di nome Chandler Riggs e il suo stuntman è una donna di 31 anni e si chiama Ashley!

4. I cittadini di Atlanta chiamano la polizia durante le riprese della prima stagione.
Quando si sente uno sparo non si pensa di certo che si tratti di riprese di una serie TV, dico bene?
E' proprio quello che è successo mentre giravano la prima stagione e, più nel dettaglio, una scena in cui Merle sparava da un tetto della città. I cittadini di Atlanta, spaventati dallo sparo, chiamarono la polizia e una squadra SWAT intervenne in pochissimo tempo.

5. Nella versione in lingua originale la parola zombie non è mai stata utilizzata.
Strano ma vero, i protagonisti non l'hanno mai utilizzata per indicare i morti viventi. Si è deciso di utilizzare parole come vaganti, mandrie, non morti o azzannatori, ma nemmeno una volta zombie.

6. Gli zombie mangiano carne di maiale.
Vi siete mai chiesti che cosa mangino in realtà gli attori che interpretano i vaganti durante le scene in cui sbranano le persone o gli animali? Si tratta di carne di maiale, a cui avevano provato ad aggiungere della salsa barbeque per renderla più appetitosa, ma rovinava il trucco, perciò è stata eliminata. Non so quanto gli attori siano felici di mangiarla, ma l'effetto è davvero incredibile.

7. Esiste una Walker University per aspiranti zombie.
Il vostro sogno è sempre stato quello di interpretare dei morti viventi, truccati come cadaveri, inseguendo e spaventando i vivi? Abbiamo la scuola adatta a voi!
La Walker University esiste davvero: gli aspiranti zombie vengono selezionati e allenati a comportarsi come tali, soprattutto è severamente vietato emettere rumori e sbattere le palpebre.

8. Distanti nella serie TV e nella vita reale: zombie e vivi non interagiscono.
Gli umani, i vivi, scappano dai morti viventi e, quando si avvicinano troppo, l'unica soluzione è eliminarli. Al contrario di quanto si possa pensare, i produttori hanno deciso di mantenere le distanze anche fuori dalle riprese, creando due aree differenti, una per gli attori che interpretano gli zombie e una per coloro che interpretano i vivi.

9. Tre personaggi importanti non sono americani, bensì inglesi.
Stiamo parlando di Andrew Lincoln (Rick Grimes), Lauren Cohan (Maggie) e David Morrissey (Il Governatore). Questi tre attori, che interpretano ruoli importanti nella serie, non sono americani, ma inglesi e a quanto pare nella versione in lingua originale il loro accento è ben mascherato.

10. La distruzione del fienile di Hershel ha impiegato molto, molto tempo.
Dovete sapere che Hershel era uno dei personaggi che più mi piacevano e la sua morte mi ha lasciato un grande vuoto dentro. Se la sua morte è arrivata in un attimo, il suo fienile ha impiegato molto più tempo per distruggersi completamente. Esso è stato costruito in 10 giorni e, una volta incendiato, ci sono voluti ben 8 giorni perché si distruggesse completamente, a differenza della serie TV in cui sembra cadere a pezzi molto velocemente.


Fonti


Queste erano le 10 curiosità su The Walking Dead che più mi hanno sbalordita e lasciata senza parole. Fatemi sapere cosa ne pensate in un commento, spero che abbiano stupito anche voi e se ancora non conoscete questa serie TV, ve la consiglio, specialmente in questo periodo in cui Halloween è alle porte.
Vi ricordo che se avete qualche argomento da propormi per questa rubrica, non dovete far altro che scrivermelo in un commentino. Non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento al mese prossimo con un nuovo Curiosity Time! 

2 commenti:

  1. Io amo The walking dead infatti sto in ansia per questa domenica, luned' dovrò evitare i social per non rovinarmi la puntata ç_ç io sapevo solo che i fratelli Dixon non esistevano per il resto ne ero totalmente all'oscuro!
    Anche io amavo Hershel, ci sono rimasta malissimo della sua morte, era la voce della verità, teneva Rick sano di mente che non è cosa da poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io devo stare lontana dai social per evitare spoiler indesiderati!
      Non vedo l'ora di sapere cosa accadrà in questa settima stagione *-*
      I fratelli Dixon non possono mancare, io adoro Daryl! Hershel mi ha lasciato un vuoto enorme, era un personaggio davvero in gamba - perdonami, non era intenzionale - e concordo con te, faceva ragionare Rick!

      Elimina