lunedì 19 ottobre 2015

Recensione: Nessun'altra strada

Buon pomeriggio e buon inizio settimana a tutti!
Finalmente è sbucato il sole e io sono pronta per proporvi una nuova recensione. Il libro in questione l'ho terminato qualche giorno fa, ma ho preferito aspettare per radunare i pensieri nella mia mente.
Oggi vi parlo di Nessun'altra strada dell'autrice emergente Viola Lodato.

Autore: Viola Lodato
Casa editrice: Triskell Edizioni
Genere: Fantascienza
Numero pagine: 209
Formato: Ebook

Trama: Victoria è una ragazza di ventitré anni che vive in una società angloamericana dai tratti quasi post-apocalittici e orwelliani. Il suo passato è costellato di eventi negativi che l’hanno segnata e che le hanno portato via ogni cosa. Dopo aver perso tutto, finalmente riesce a trovare qualcuno disposto ad aiutarla, un lavoro, l'amore.
Da un giorno all'altro, però, si trova nuovamente da sola e decide di rischiare la vita pur di salvare Clay, l'uomo che ama. Victoria mette in atto il suo piano e cerca di fuggire oltre la Manica, verso la libertà, ma il viaggio non sarà facile come crede. Arrivata finalmente in Francia, ciò che trova la sconvolge: riaffiorano volti del passato, personaggi nuovi estremamente significativi e l'odio di Clay.
A un passo dal riappropriarsi della sua vita, Victoria si troverà costretta ad affrontare i fantasmi di un passato che credeva ormai sepolto, per salvare se stessa e chi ama.

RECENSIONE


Victoria non è una ragazza come le altre. Victoria si è ritrovata a vivere in mezzo alla strada come una mendicante, per la quale la vita agiata è solo un vago ricordo. La sua famiglia è stata spezzata dal Regime dopo la Terza Guerra Mondiale e l'unica persona su cui può fare affidamento è Clay, un ragazzo che decide di aiutarla facendola vivere nella sua stessa casa e trovandole un lavoro.
Ma le cose possono cambiare da un momento all'altro e come si può reagire davanti alla realtà, quando ci si accorge di aver vissuto una menzogna?

Non ho mai pensato a come sarebbe il mondo dopo un'altra guerra mondiale, ma certamente lo scenario che ci propone l'autrice è terribile. Il Regime applica severi controlli e le persone più disperate s'imbattono in un programma, o meglio, gioco in cui si rischia veramente la vita.
Victoria è una donna forte e coraggiosa che mette in gioco tutto pur di salvare Clay, il suo amore.
Non pensa alle conseguenze, nè se quello che sta facendo sia giusto o sbagliato. Per lei l'unica cosa da fare è salvare Clay da quell'inferno.
Una volta scappati da quel maledetto posto, riescono miracolosamente ad andare in Francia e ciò che trova al di là del confine la lascia senza parole. 

Non voglio rivelarvi altro, ma la lettura di questo libro è stata intensa e veramente intrigante. Nonostante sia ambientata in un periodo storico futuro e per noi non così facile da immaginare, la storia è davvero ben strutturata e i personaggi sono ben delineati.
E' stata una lettura davvero avvincente, una pagina tira l'altra. Un'ultima considerazione va alla copertina, che trovo davvero stupenda e rappresentativa!

Ringrazio l'autrice per avermi contattata, dandomi la possibilità di leggere e recensire il suo romanzo.

Voto
★★★★✰

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Te lo consiglio, ma non c'è alcuna fretta :)

      Elimina
    2. Te lo consiglio, ma non c'è alcuna fretta :)

      Elimina
  2. Avevo letto l'inizio tempo fa e mi era sembrato molto promettente! Ce l'ho sul kindle che mi aspetta :3 mi fa piacere vedere una recensione positiva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto molto, anche se quando l'ho iniziato non sapevo cosa aspettarmi si è rivelata un'ottima lettura :)

      Elimina
    2. A me è piaciuto molto, anche se quando l'ho iniziato non sapevo cosa aspettarmi si è rivelata un'ottima lettura :)

      Elimina
  3. Ciao, ho scoperto il tuo blog partecipando al link party di Halloween. Sono tua nuova follower. Se ti va di passare da me mi farà piacere :)
    http://miriam-mastrovito.blogspot.it/

    RispondiElimina