martedì 18 agosto 2015

Recensione film: Montage of Heck

Buon pomeriggio, cari lettori!
Oggi sono qui con una delle recensioni arretrate e che spero entro settembre di scrivere.
Dico settembre (anche se sembra così lontano) perché questa è la mia ultima settimana di vacanza e da lunedì prossimo tornerò al lavoro, quindi il tempo a mia disposizione si ridurrà notevolmente.
Oggi vi propongo la recensione di un film che ho rincorso e perso per ben due volte! Ma alla fine ce l'ho fatta!

Regia: Brett Morgen
Cast: Kurt Cobain, Courtney Love, Dave Grohl, Krist Novoselic
Genere: Documentario
Durata: 135 minuti
Anno: 2014

Trama: Dall'infanzia nella piccola Aberdeen, nello stato di Washington, alla morte, che lo ha consegnato e strappato allo stesso tempo alla storia del post rock, il documentario ricostruisce la vicenda artistica e biografica del leader dei Nirvana, Kurt Donald Cobain. Le interviste di rito alla moglie, alla madre e alla sorella, alla prima fidanzata, al compagno di palco Krist Novoselic, non distolgono dalla centralità in cui Morgen tiene fermo il suo oggetto d'indagine, la sua rabbia già infantile, l'impegno nella musica, l'emozione della paternità, la dannazione dell'eroina. Ne esce un Cobain privato, grazie al tanto materiale quotidiano e famigliare a cui il regista ha avuto accesso, che non contraddice però l'immagine pubblica consegnata in vita e testimonia così di un'autenticità rara per una rockstar, che fa certamente parte delle ragioni dell'amore che la sua generazione (e non solo) ha nutrito per lui e per il suo modo di essere, su e giù dal palco.


RECENSIONE


Come vi dicevo prima, ho inseguito e perso per ben due volte questo film/documentario su un personaggio che a me piace tanto.
E' uscito nelle sale per due giorni alla fine dello scorso aprile e il 22 luglio scorso.
Fortunatamente sono riuscita a recuperarlo e finalmente l'ho potuto guardare!
Questo documentario è realizzato davvero bene, a mio parere. 
E' in lingua originale con i sottotitoli e vengono intervistate varie persone che hanno rivestito un ruolo importante nella vita di Cobain.
Lo spettatore percorre tutta la vita di Kurt, dall'infanzia narrata dalla madre, alla sua triste scomparsa, con al centro un ricco scenario raccontato dal padre, fidanzate e membri del famoso gruppo "Nirvana".
Guardando questo documentario si riesce ad entrare nella parte più privata della sua vita, scoprendo quello che era davvero Kurt Cobain e non solo la persona come la definivano le riviste.
Brett Morgen ha fatto un ottimo lavoro, intervallando spezzoni di interviste e video originali a scene d'animazione che ritraevano il momento della storia.
Si può chiaramente vedere come la musica per i Nirvana non fosse solo arrivare al successo, anzi, detestavano fare autografi e rilasciare interviste. A loro, e più nello specifico a Kurt, interessava fare musica. 
Se siete appassionati del genere, dal personaggio di Kurt Cobain o semplicemente incuriositi dalla sua storia, vi do un consiglio spassionato: guardate Montage of Heck!


Voto
★★★★✰

Nessun commento:

Posta un commento