lunedì 27 luglio 2015

Recensione film: Babadook

Buona sera, carissimi lettori!
Le vacanze estive procedono bene, intervallate da un po' di studio, ma quel che si deve fare si fa.
Nel weekend appena trascorso ho avuto occasione di andare al cinema e finalmente proporvi una nuova recensione dopo tanto tempo!
Il film di cui vi parlerò a breve non è il film che avevo programmato di vedere, ma quello che volevo non c'era più (dire che era un evento di solo un giorno costava troppa fatica?), così dovrò recuperarlo in qualche modo... Non mi sono, però, fatta prendere dallo sconforto e ho optato per Babadook.

Regia: Jennifer Kent
Cast: Essie Davis, Noah Wiseman, Daniel Henshall e molti altri...
Genere: Horror
Durata: 95 minuti
Anno: 2014

Trama: Sono sei anni che è morto il marito di Amelia e sei anni che è nato Samuel, il suo unico figlio, cresciuto senza padre da una madre single in grandi difficoltà economiche e distrutta dallo stress causato dalla sua iperattività. Il bambino non dorme bene, la tiene sveglia, spaventa i compagni, si fa riprendere a scuola, è violento, non ha molti amici per via di un temperamento esagitato e la stessa madre arriva quasi ad odiarlo. Le cose non migliorano quando nella loro vita si materializza un libro di favole diverso dagli altri, molto nero, cupo e spaventoso che viene prontamente messo via dopo la prima lettura ma continua a ripresentarsi fino a che la sua storia di un uomo nero che ti entra dentro fino a condizionarti non comincia lentamente ad avverarsi e intrappola i due nella loro stessa casa.

RECENSIONE


Babadook non è la solita storia di demoni ed esorcismi. Nessun prete che bussa alla porta stavolta.
Il film è un agglomerato di diversi horror di cui se ne riprendono le caratteristiche in certe scene.
Non è pauroso o così terrificante come certi critici dicono, ma ritengo vere invece le parole di Stephen King: "Profondamente disturbante".
E' un film che non ti fa sobbalzare, ma ti turba per tutta la durata. 
Un bambino che vede il famoso Uomo nero, ma che non rimarrà solo un'infantile paura perché a temerlo sarà anche la madre. 
Non esci dalla sala con la paura che ti perseguita, ma fino alla fine della pellicola ti chiedi se quel maledetto libro abbia ragione o torto, se Babadook possa davvero portare a cose estreme...
Gli attori sono stati molto bravi, a mio parere, in quanto rendono totalmente vere le emozioni.
Dal trailer non mi sembrava nulla che non avessi già visto, ma non mi sono affatto pentita di averlo visto.
Se siete amanti del genere e volete rivoluzionare l'idea che avete dell'Uomo nero, questo è il film che fa per voi!

Voto
★★★★✰

Nessun commento:

Posta un commento