martedì 14 luglio 2015

Recensione: Eva e l'assoluto

Buon pomeriggio a tutti!
Il caldo mi sta sciogliendo, ma in qualche modo cercherò di resistere e soprattutto di scrivere questa recensione.
Il libro in questione l'avevo segnalato tempo fa, ma ho avuto anche occasione di leggerlo ed ecco qui il mio parere.

Autore: Michela Belli
Casa editrice: Narcissus
Genere: Romanzo
Numero pagine: 151
Formato: Cartaceo

Trama: Eva, dolce e scorbutica, fragile e determinata, piena di casini e contraddizioni fino all'inverosimile. La sua sconclusionata vita ruota intorno ad una serie di certezze assolute: un grande amore impossibile, la sfida di un'amicizia viscerale con un uomo, che prova come sia possibile essere amici nonostante il sesso, una sorella sempre più perfetta di lei, un padre totalmente insoddisfatto di sua figlia, un lavoro che sembra scelto per accrescere la sua depressione, una passione sfrenata ma non corrisposta per la letteratura, la grande ambizione o piuttosto desiderio legittimo di realizzare sé stessa e i suoi sogni. Insomma il mondo regolarmente incasinato di una ragazza di oggi. Tranne scoprire che niente è come sembra: la vita non è fatta di bianchi o neri, né di situazioni o sentimenti immutabili. Al contrario, tutto è un continuo divenire e lei dovrà confrontarsi con delusioni e sorprese, con prove di forza e prese di coscienza delle proprie debolezze mentre procede nella ricerca della sua strada. L'unica, assoluta certezza è che non ci sono certezze! Non può sapere cosa le riserva il futuro, può solo andargli incontro con la consapevolezza di aver seguito il suo cuore.


RECENSIONE


Eva è la tipica donna di oggi, con una vita tutt'altro che lineare e semplice, ma che tenta perdutamente di raggiungere i suoi obiettivi. Certo, ci sono volte in cui tutto sembra più facile e altre in cui non sembra esserci via d'uscita. Ma oltre alla scrittura, Eva è incerta anche riguardo ai problemi del cuore. E' meglio fare un tuffo nel passato con il bellissimo Christian o scoprire cosa le riserverà il futuro e cosa potrà cambiare con Gabriele?

La vita di Eva è proprio così: non ci si annoia mai, perché pagina dopo pagina c'è qualcosa di nuovo da vivere. 
Lo stile è semplice e piacevole, sembrando quasi un diario che testimonia uno scorcio di vita di questa ragazza. Non si arriva all'inizio, ma nemmeno alla fine: si ha solo il piacere di leggere quella parte di vita che sta nel mezzo.
Forse sarà una donna troppo ansiosa e paranoica, ma questa Eva mi è proprio piaciuta. 
E' sarcastica, sveglia, ma anche molto indecisa!
A volte capita che alla fine di un film l'autore termini tutto senza una fine precisa, ma programmando un futuro del personaggio che probabilmente nessuno conoscerà, ed è proprio qui che ci vorrebbe il mitico sistema utilizzato nei film, "Un anno dopo...".
Ma certe cose è meglio lasciarle ferme lì dove sono, bloccarle nel tempo e creare anche quella sensazione di incognito che non si scoprirà mai.
Io in qualche modo a Eva mi ci sono affezionata, era come un'amica che ti racconta delle sue giornate, dei suoi disastri e dei suoi successi e dopo l'ultima pagina ho soltanto "sperato", per quanto si possa sperare che qualcosa accada ad un personaggio di un libro, che potesse raggiungere tutti i suoi obiettivi di una vita.
Questo è un bel libro, per niente impegnativo, che rileggerei molto volentieri.
Ora vi lascio con una frase che mi ha colpito e che ho provveduto subito a condividere sui social.

"Arriva un punto in cui non conta più quello che sei stato, ma solo quello che decidi di essere per la persona con cui scegli di condividere tutto di te."

L'autrice: Michela Belli è nata a Napoli il 21 giugno 1982. E' laureata in lingue e letterature dell'Europa e delle Americhe presso l'Istituto Orientale di Napoli. L'accompagnano da sempre la passione sfrenata per Virginia Woolf e Vasco Rossi. Attualmente vive a Follonica, Maremma Toscana, dove gestisce un hotel con la sua famiglia. Vive un felice matrimonio ed è la mamma orgogliosa e perdutamente innamorata di Virginia.

Ringrazio l'autrice per avermi contattata, dandomi la possibilità di leggere il suo romanzo e di recensirlo.


Voto
★★★★✰

Nessun commento:

Posta un commento