giovedì 26 marzo 2015

Recensione film: Blood Diamond

Buona sera!
Mi scuso per la mia assenza questa settimana, è da lunedì scorso che non pubblico un post e pensavo davvero di riuscire ad aggiornare più spesso il blog. Sfortunatamente c'è stata una serie di avvenimenti abbastanza spiacevoli che hanno fatto in modo che io non riuscissi nemmeno ad accendere il PC per due secondi. Ebbene, questa sera ho preso una pausa da tutto questo correre e fare salti mortali per dedicarmi un po' al mio angolino.
Vi propongo la recensione di un film che ho avuto occasione di vedere, ma di cui non ho scritto subito, quindi considerate questo post come una recensione arretrata.
Iniziamo subito!

Regia: Edward Zwick
Cast: Leonardo Di Caprio, Djimon Hounsou, Jennifer Connelly e molti altri...
Genere: Azione/Drammatico
Durata: 143 minuti
Anno: 2006

Trama: Danny Archer è un ex mercenario della Rhodesia che contrabbanda diamanti durante la guerra civile, scoppiata in Sierra Leone sul finire degli anni Novanta. Arrestato sul confine con la Liberia, finisce in carcere dove incontra Solomon Vandy, un pescatore separato dalla sua famiglia dopo la feroce irruzione dei ribelli del Fronte rivoluzionario nel suo villaggio. Indicato pubblicamente per avere nascosto un diamante di grande caratura, Solomon accende l'interesse di Archer. In cambio della libertà e della promessa di ritrovare la sua famiglia, finita in un campo profughi dove si sono raccolte oltre un milione di persone, Solomon decide di condurre Archer al diamante. Con l'aiuto di Maddy Bowen, una giornalista idealista e appassionata, i due uomini intraprendono un viaggio alla ricerca di un bene più prezioso. 


RECENSIONE


La decisione di vedere questo film è stata presa in fretta, senza nemmeno leggere di che cosa si trattasse.
Ho visto una realtà di cui conoscevo ben poco, ma mi ha tenuta con lo sguardo attaccata allo schermo.
Mi ha lasciato senza parole in modo in cui questi ribelli del Fronte rivoluzionario facciano il lavaggio del cervello a dei bambini, come li condizionino a tal punto da farli diventare come vogliono loro, per utilizzarli per il loro scopo.
L'interpretazione dei personaggi l'ho trovata buona, sono stati a mio parere molto bravi, ma un personaggio che non è di certo il mio preferito è quello interpretato da Di Caprio.
L'ho trovato un film interessante e coinvolgente, ma piuttosto freddo dal punto di vista emotivo.
Niente lacrime, solo tanta tristezza sapendo che si tratta di storie vere.
Ci si rende conto della fatica che certe persone fanno per produrre qualcosa, prezioso o economico che sia, e di come dovremmo dare più valore alle cose che abbiamo.
La storia fa molto riflettere, su questo non c'è dubbio.
Film coinvolgente ed interessante, ma che non mi ha entusiasmata più di tanto.


Voto
★★★✰✰ 

6 commenti:

  1. A me piace molto. Certo, non è uno dei miei preferiti tra quelli di DiCaprio ma lo apprezzo tanto comunque :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Caprio fa sempre la sua figura, ma questo film non mi ha fatto provare emozioni "forti", anche se mi è piaciuto e interessato il tema :)

      Elimina
  2. A me è piaciuto, un sette come voto finale, però è davvero crudo....tutti quei bambini con le armi in mano...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è stata una cosa che mi ha lasciata proprio senza parole! La violenza come unica arma, quando arma non è e non dovrebbe essere.

      Elimina
  3. Molto interessante! Devo vederlo assolutamente! Bella recensione ^_^
    Mi sono iscritta come lettore fisso, se hai voglia di ricambiare il link è:
    http://lalibreriadiluce.blogspot.it/
    Grazie se lo farai ^_^

    RispondiElimina