venerdì 10 ottobre 2014

Recensione film: Million Dollar Baby

Buon pomeriggio e buon venerdì!
Oggi vi propongo la recensione di un film che ho avuto il piacere di guardare qualche giorno fa!
Penso che molti di voi l'abbiano già visto, ma io, essendo una ritardataria, l'ho visto solo ora.
Non mi voglio dilungare troppo, quindi direi di iniziare!

Regia: Clint Eastwood
Cast: Clint Eastwood, Hilary Swank e Morgan Freeman.
Genere: Sportivo/Drammatico
Durata: 127 minuti
Anno: 2004


Trama: Frankie Dunn ha passato tutta la vita in una palestra, prima come pugile e poi come allenatore e manager. Per colpa del carattere chiuso e scorbutico, indurito da una vita difficile, ha come unico amico Scrap, anche lui ex pugile, con il quale gestisce una modesta palestra di boxe a Los Angeles. 
La situazione cambia radicalmente quando il suo allievo migliore, Big Willie, passa sotto il controllo di un altro manager ben più interessato agli affari che alla tecnica boxistica. Willie ottiene subito l'incontro per il titolo mondiale (troppo a lungo rifiutato da Frankie per paura di perderlo) e lo vince grazie agli insegnamenti del vecchio allenatore. Nello stesso periodo si presenta in palestra Maggie Fitzgerald, una ragazza molto determinata a combattere, che paga in anticipo sei mesi di iscrizione e chiede a Frankie di essere allenata. Dapprima Frankie tenta di scoraggiarla rifiutandosi di allenarla proprio in quanto ragazza. Tuttavia, colpito dalla sua grinta, decide di aiutarla e la prende sotto la sua protezione.
Segue un periodo di allenamenti in seguito al quale cominciano gli incontri. L'ennesimo incontro vinto al primo round suggerisce a Frankie che è tempo di farla passare alla categoria superiore dei pesi Welter.
Ma tutto sta per cambiare...

RECENSIONE


Non essendo particolarmente amante di questo genere di film, all'inizio gli davo ben poche chance. Beh, mi sono dovuta ricredere! Fin dalle prime scene è stato intrigante vedere come una ragazza poco accettata dall'allenatore si impegna duramente e con molta determinazione per raggiungere il suo scopo. Pian piano iniziavo a vedere un barlume di speranza per lei, pensavo che avrebbe fatto grandi cose e che il suo sogno si sarebbe realizzato. Infatti è andata così, ma come succede spesso alle cose belle, finiscono. In quel momento, in cui tutto quell'entusiasmo e quella forza erano alle stelle, tutto è andato in mille pezzi e io ci sono rimasta davvero male! Tutta colpa di attimi!
Da lì in poi ho trovato il film più lento, forse per i lunghi dialoghi drammatici, ma a volte avrei voluto aumentare la velocità.
La fine non è stata niente di inaspettato, ma niente male direi.
Gli attori mi sono piaciuti molto, hanno recitato davvero bene.
  

Voto
★★★★✰

Nessun commento:

Posta un commento