domenica 19 ottobre 2014

Recensione Film: Buongiorno papà

Buona domenica a tutti!
Oggi vi propongo la recensione di un film che ho visto recentemente, anche se non è recentissimo.
Iniziamo subito!

Regia: Edoardo Leo
Cast: Raoul Bova, Marco Giallini, Rosabell Laurenti Sellers e tanti altri.
Genere: Commedia
Durata: 109 minuti
Anno: 2013


Trama: Andrea è un quarantenne single dedito alla carriera ed alle avventure passeggere con le innumerevoli ragazze che gli girano intorno.
Lavora nel mondo del cinema, fa il product placement, è molto apprezzato nel suo lavoro ed è anche ricco: ha una Porsche e vive in un bel loft nella capitale. Divide l'appartamento con il suo amico Paolo, un tipo molto diverso da lui.Paolo è un ragazzo educato e profondo, ma sfortunato nel lavoro e con le donne.Un bel giorno, nella vita di Andrea irrompe Layla, una ragazza di 17 anni che dice di essere sua figlia. Layla cerca il padre proprio ora dato che la madre è morta da tre mesi.Andrea, che non ha mai saputo nulla di questa figlia, vede crollare tutto il suo mondo, e non sa come reagire alla novità. Dopo la prova del DNA, Andrea si trova in casa la ragazza e suo nonno Enzo.Andrea, assieme a questa nuova famiglia allargata e ad una energica insegnante di educazione fisica, Lorenza, si troverà in una vita nuova e completamente diversa, dove instaura rapporti più profondi con le persone a lui care.

RECENSIONE


Inizialmente ero molto dubbiosa riguardo a questo film, se vederlo o meno, dato che a me i film italiani non fanno impazzire. Ma ho fatto questa prova e devo dire che mi è piaciuto!
Ho adorato nonno Enzo, la determinazione e il carattere in generale di Layla e il cambiamento di Andrea.
Non è assolutamente uno di quei film drammatici o simili, in cui la figlia cerca il padre e si dispera se viene rifiutata. Tutto il contrario!
C'è anche il lato comico del film, se così si può definire, e il lato più commovente.
Il film rappresenta un viaggio verso l'unione di due persone, padre e figlia, che poco prima erano estranei. Certo che deve essere sconvolgente scoprire all'improvviso di avere una figlia di 17 anni, nata da una ragazza che nemmeno si ricorda tanto.
Devo dire che mi ha fatto ricredere questo film, mi è piaciuto, ma non così tanto da entrare tra i miei preferiti! 

Voto
★★★✰✰

1 commento:

  1. Anche a me i film italiani non fanno impazzire ma spesso mi sono ritrovata piacevolmente sorpresa dalle commedie! Mi tengo il titolo a mente :)

    RispondiElimina